Mirror History

- Apr 06, 2019-

Nei tempi antichi, ossidiana, oro, argento, cristallo, rame e bronzo venivano levigati e lucidati per formare specchi. Ci sono specchi di bronzo per il trucco in Egitto. Nel I secolo dC c'erano grandi specchi che potevano rivelare tutto il corpo. Uno specchio piccolo portatile che prevale nel Medioevo con un pettine in una scatola di metallo o avorio. Storia dello specchio

Nei tempi antichi, ossidiana, oro, argento, cristallo, rame e bronzo venivano levigati e lucidati per formare specchi. Ci sono specchi di bronzo per il trucco in Egitto. Nel I secolo dC c'erano grandi specchi che potevano rivelare tutto il corpo. Uno specchio piccolo portatile che prevale nel Medioevo con un pettine in una scatola di metallo o avorio.


All'inizio dello specchio, dalla fine del XII al XIII secolo, apparvero specchi di vetro con lamine d'argento o di ferro sul retro. Il Renaissance veneziano era un centro di produzione di specchi e gli specchi prodotti erano famosi per la loro alta qualità. Nel XVI secolo fu usato un metodo cilindrico per produrre lastre di vetro e fu inventato un metodo di amalgama di stagno in cui il foglio di stagno fu attaccato al vetro con il mercurio e lo specchio metallico venne gradualmente ridotto. Nella seconda metà del 17 ° secolo, la Francia ha inventato l'uso del vetro piano fuso per produrre specchi di grande vetro di alta qualità. Gli specchi e i loro confini stanno diventando sempre più interni. Alla fine del XVIII secolo, furono costruiti e utilizzati grandi specchi sui mobili. Sebbene il metodo dell'amalgama di stagno sia dannoso per il corpo umano, è stato applicato nel XIX secolo. Nel 1835, il chimico tedesco J. von Lebig è stato inventato il metodo di placcatura d'argento senza elettrolisi, rendendo più popolare l'applicazione di specchi di vetro. La Cina aveva uno specchio di bronzo nel 2000 aC. Tuttavia, nei tempi antichi, l'acqua era spesso usata per fotografare il rame. Nella dinastia Han, fu rinominato come uno specchio. Durante le dinastie Han e Wei, gli specchi di bronzo divennero popolari e c'erano specchi a figura intera. In origine, lo specchio di bronzo era sottile, arrotondato con una flangia, con una scritta in rilievo o sul retro, e un bottone semicircolare al centro della schiena per lo specchio e sessile, che forma lo stile unico dello specchio cinese. Nella dinastia Ming, fu introdotto lo specchio di vetro. Dopo il periodo Qianlong (1736 ~ 1795) della dinastia Qing, gli specchi di vetro divennero popolari. Il Giappone e la Corea del Nord furono originariamente introdotti in Cina da specchi di bronzo. Il Giappone ha reso popolari gli specchi di vetro durante la Restaurazione Meiji.


All'inizio dello specchio appare uno specchio di vetro con un pezzo di argento o di ferro sul retro. Il Renaissance veneziano era un centro di produzione di specchi e gli specchi prodotti erano famosi per la loro alta qualità. Nel XVI secolo fu usato un metodo cilindrico per produrre lastre di vetro e fu inventato un metodo di amalgama di stagno in cui il foglio di stagno fu attaccato al vetro con il mercurio e lo specchio metallico venne gradualmente ridotto. Nella seconda metà del 17 ° secolo, la Francia ha inventato l'uso del vetro piano fuso per produrre specchi di grande vetro di alta qualità. Gli specchi e i loro confini stanno diventando sempre più interni. Alla fine del XVIII secolo, furono costruiti e utilizzati grandi specchi sui mobili. Sebbene il metodo dell'amalgama di stagno sia dannoso per il corpo umano, è stato applicato nel XIX secolo. Nel 1835, il chimico tedesco J. von Lebig è stato inventato il metodo di placcatura d'argento senza elettrolisi, rendendo più popolare l'applicazione di specchi di vetro. La Cina aveva uno specchio di bronzo nel 2000 aC. Tuttavia, nei tempi antichi, l'acqua era spesso usata per fotografare il rame. Nella dinastia Han, fu rinominato come uno specchio. Durante le dinastie Han e Wei, gli specchi di bronzo divennero popolari e c'erano specchi a figura intera. In origine, lo specchio di bronzo era sottile, arrotondato con una flangia, con una scritta in rilievo o sul retro, e un bottone semicircolare al centro della schiena per lo specchio e sessile, che forma lo stile unico dello specchio cinese. Nella dinastia Ming, fu introdotto lo specchio di vetro. Dopo il periodo Qianlong (1736 ~ 1795) della dinastia Qing, gli specchi di vetro divennero popolari. Il Giappone e la Corea del Nord furono originariamente introdotti in Cina da specchi di bronzo. Il Giappone ha reso popolari gli specchi di vetro durante la Restaurazione Meiji.